• Liberi e Svizzeri

    Articolo scritto in occasione della Festa nazionale svizzera, 01/08/2019. Se dovessi scrivere oggi un manifesto per la Svizzera scriverei di libertà, di democrazia, di indipendenza, di pace. Scriverei di libertà e di indipendenza, di democrazia e di diritti nei confronti di altre persone e dello Stato, ma non solo; scriverei di questi principi anche nei confronti di quelle multinazionali che in un mondo globalizzato fanno sempre più il brutto e il cattivo tempo con la privacy, con la politica, con il potere d’acquisto e con la salute delle persone comuni. Scriverei di pace parlando di cooperazione e promettendo di evitare controsensi quali vendere armi a Paesi ad alto rischio di…

  • Discorso Congresso Rivera

    Discorso di candidatura tenuto al Congresso di Rivera, 16/06/2019. Ho provato a parlare di giovani in modo non scontato, tenendo comunque un discorso interessante e stimolante. Credo sia andata bene. Care compagne e cari compagni,Oggi voglio parlarvi di giovani. Parlare di giovani è un po’ come parlare di scuola: ci sono passati tutti e tutti pretendono di esserne esperti. In realtà, sui giovani vengono dette una marea di banalità. Proviamo a orientarci con qualche dato: 1. In Svizzera, la disoccupazione ILO per i giovani tra i 15 e 24 anni è dell’8%. Fortunatamente tra le più basse d’Europa, ma comunque del doppio rispetto agli altri gruppi d’età. 2. Meno del…

  • Uomini femministi

    Articolo pubblicato da LaRegione e scritto con i giovani colleghi di consiglio comunale Gabriele Manzocchi e Giacomo Stanga. Vignetta di Gianluca Constantini. 12/06/2019. Siamo femministi, ovvero crediamo nella parità politica, culturale, sociale ed economica tra i generi. Una situazione che in Svizzera e in Ticino ancora non abbiamo raggiunto, come dimostrato da diverse statistiche e molti racconti personali in svariati ambiti. Siamo femministi, seppur uomini, per almeno tre motivi: perché è giusto, perché è lungimirante e perché è meglio. Siamo femministi perché è giusto! Riteniamo giusto solidarizzare con le nostre amiche, compagne, madri, sorelle, nonne, e anche con le sconosciute. Siamo solidali alla loro situazione di discriminazione culturale, politica, sessuale…

  • Grazie del sostegno

    Dopo una lunga campagna elettorale, è il momento delle conclusioni e dei ringraziamenti. Grazie! Inizio con un grazie. La politica è fiducia: fiducia in un ideale, in un partito, in una persona, in delle competenze e dei modi di fare. Molta gente ha dato fiducia a me e al mio partito, e per questo posso solo ringraziare. Ora è tempo che questa fiducia venga ripagata sotto forma di lavoro e senso della responsabilità. Buon lavoro a tutti gli eletti e le elette! Un po’ di analisi: la lista, l’area e Mendrisio Il PS ha collezionato il 17.96% (+2.25%) dei voti di lista al Consiglio di Stato, confermando ampiamente il suo…

  • La bilancia rosso-verde per il clima

    Articolo apparso sul Corriere del Ticino, 20/03/2019. L’allarme ecologico suona, nuovamente. Suona da almeno 50 anni, se prendiamo come riferimento il pionieristico – seppur impreciso – appello del Club di Roma. È suonato ancora anche lo scorso anno, con il rapporto speciale dell’IPCC sugli scenari superiori agli 1.5 gradi di aumento di temperatura rispetto ai valori preindustriali (limite fissato alla COP21 di Parigi da quasi duecento Nazioni, tra cui la Svizzera). Un rapporto dalle previsioni nefaste per il clima e per l’uomo: perdita di biodiversità terrestre e marina, rischi legati alla salute umana, alla sicurezza alimentare e all’offerta di acqua dolce. Qualcosa di più preciso, certo, ma niente di nuovo.…

  • Una fermata TILO per Genestrerio e Ligornetto

    Articolo apparso sulla versione online de LaRegione e sull’Informatore. Novant’anni fa, per circa due anni, Ligornetto e Genestrerio furono serviti da una fermata ferroviaria sulla linea di Valmorea che collegava il Mendrisiotto alla provincia di Varese. Oggi, i due quartieri della Mendrisio aggregata confinano con la linea Varese-Mendrisio senza che però nessun treno si fermi. Il Dipartimento del Territorio ha ipotizzato nelle scorse settimane la creazione di una nuova fermata a servizio del comparto Valera, un’idea valida se pensata in prossimità dei due quartieri che oggi contano complessivamente circa 3’000 abitanti e da realizzare al più presto. Nel Piano Direttore Cantonale, alla scheda M8, è ventilata infatti l’opzione di una…

  • Intervista di Tink.ch

    Un’intervista leggera ma seria apparsa sul portale Tink.ch, riguardante la mia candidatura al Gran Consiglio (lista 4, numero 10). 18/02/2019 Come ti chiami? Quanti anni hai? Cosa fai nella vita? Mi chiamo Andrea Ghisletta, ho 25 anni e lavoro come economista presso il Centro di ricerca congiunturale del Politecnico di Zurigo (KOF). Com’è nata la tua passione per la politica? Ho una famiglia molto politicizzata sia da parte di madre che di padre, quindi ci sono un po’ cresciuto assieme. Ho però maturato la decisione di un impegno concreto durante gli anni del Liceo. In fin dei conti, la politica si interessa di noi anche se noi non ci interessiamo…

  • Predicar la pace e bandir la guerra

    Articolo pubblicato sul portale GAS Social, 17/12/2018. Qualche settimana fa il Consiglio federale – su impulso dei ministri PLR Schneider-Amman e Cassis (la cui entrata in governo al posto di Burkhalter è stata infelicemente decisiva)– ha modificato l’ordinanza sul materiale bellico, in modo da permettere in futuro l’esportazione di armi svizzere verso Paesi implicati in conflitti interni o internazionali. Questa decisione è stata confermata dalla maggioranza di destra del parlamento, ed è quindi stata lanciata la cosiddetta “Korrektur-Initiative”, un’iniziativa promossa dal centro-sinistra che figurativamente mostra il cartellino rosso a questo provvedimento. Il CF, al momento della decisione, precisò con una nota stampa che, “in linea di massima”, la fornitura di…

  • Potenziare il tedesco, le priorità del futuro sono altre

    Articolo apparso sul Corriere del Ticino. I Giovani Liberali hanno recentemente consegnato una petizione che chiede il potenziamento dell’insegnamento del tedesco alle scuole dell’obbligo. Ritengo molto interessante che i giovani si confrontino con il tema della scuola, in quanto rappresentano l’ultima generazione ad essere stata formata dal nostro sistema scolastico, in quanto prossimi all’entrata nel mercato del lavoro e in quanto, forse, si tratta di una generazione che può intuire alcuni dei cambiamenti che influenzeranno la nostra società e quindi l’insegnamento in un futuro prossimo.Sono dell’idea che la scuola dell’obbligo odierna necessiti di investimenti importanti per adattarsi a un mondo in continuo cambiamento e per poter garantire l’educazione dei valori fondamentali che…