• Congedo paternità e congedo parentale

    Oggi in Consiglio nazionale si discute di congedo paternità e congedo parentale. Per me una priorità per la politica famigliare e di genere. La soluzione ottimale per me è quella di un congedo parentale da spartire tra i genitori, con un minimo obbligatorio per entrambi. Ma anche il congedo paternità può essere un passo avanti importante. Liberali e UDC si dimostrano anacronisticamente contrari ad attualizzare il nostro sistema sociale. Argomentano con l’insostenibilità di questa misura per l’economia, ma si dimenticano forse delle migliaia di lavoratori che ogni anno estraiamo dall’economia (anche dalle PMI!) per un servizio militare sovradimensionato e dagli ampi spazi di razionalizzazione? Nell’immagine che segue sono rappresentati i…

  • La nostra casa è in fiamme

    Articolo pubblicato dal Corriere del Ticino, 22/08/2019. Diverse proiezioni scientifiche hanno pronosticato un aumento di eventi metereologici estremi in Svizzera nei prossimi decenni, in seguito al riscaldamento climatico. Una delle calamità naturali per la quale c’è unanimità di visione rispetto a un aumento di frequenza e intensità sono le ondate di calore, cioè periodi persistenti durante i quali le temperature sono straordinariamente elevate in confronto alle medie per una data regione. Le ondate di calore sono l’evento estremo più letale in Svizzera: in triste attesa dei dati della canicola di quest’estate, studi scientifici hanno mostrato che la calura del 2003 ha causato la morte di 1’000 persone (Grize et al.,…

  • Liberi e Svizzeri

    Articolo scritto in occasione della Festa nazionale svizzera, 01/08/2019. Se dovessi scrivere oggi un manifesto per la Svizzera scriverei di libertà, di democrazia, di indipendenza, di pace. Scriverei di libertà e di indipendenza, di democrazia e di diritti nei confronti di altre persone e dello Stato, ma non solo; scriverei di questi principi anche nei confronti di quelle multinazionali che in un mondo globalizzato fanno sempre più il brutto e il cattivo tempo con la privacy, con la politica, con il potere d’acquisto e con la salute delle persone comuni. Scriverei di pace parlando di cooperazione e promettendo di evitare controsensi quali vendere armi a Paesi ad alto rischio di…

  • Discorso Congresso Rivera

    Discorso di candidatura tenuto al Congresso di Rivera, 16/06/2019. Ho provato a parlare di giovani in modo non scontato, tenendo comunque un discorso interessante e stimolante. Credo sia andata bene. Care compagne e cari compagni,Oggi voglio parlarvi di giovani. Parlare di giovani è un po’ come parlare di scuola: ci sono passati tutti e tutti pretendono di esserne esperti. In realtà, sui giovani vengono dette una marea di banalità. Proviamo a orientarci con qualche dato: 1. In Svizzera, la disoccupazione ILO per i giovani tra i 15 e 24 anni è dell’8%. Fortunatamente tra le più basse d’Europa, ma comunque del doppio rispetto agli altri gruppi d’età. 2. Meno del…

  • Uomini femministi

    Articolo pubblicato da LaRegione e scritto con i giovani colleghi di consiglio comunale Gabriele Manzocchi e Giacomo Stanga. Vignetta di Gianluca Constantini. 12/06/2019. Siamo femministi, ovvero crediamo nella parità politica, culturale, sociale ed economica tra i generi. Una situazione che in Svizzera e in Ticino ancora non abbiamo raggiunto, come dimostrato da diverse statistiche e molti racconti personali in svariati ambiti. Siamo femministi, seppur uomini, per almeno tre motivi: perché è giusto, perché è lungimirante e perché è meglio. Siamo femministi perché è giusto! Riteniamo giusto solidarizzare con le nostre amiche, compagne, madri, sorelle, nonne, e anche con le sconosciute. Siamo solidali alla loro situazione di discriminazione culturale, politica, sessuale…

  • Candidatura al Consiglio nazionale

    Mercoledì 15 maggio sono stato nominato dal comitato cantonale del PS come candidato al Consiglio nazionale per le elezioni di ottobre. Sarà il Congresso del 16 giugno ad avere l’ultima parola sui candidati e sulle candidate selezionate. Intanto posso provare a spiegare quali motivi mi hanno convinto a candidarmi. Un primo motivo è l’intenzione di contribuire allo spostamento a sinistra della maggioranza in Parlamento. L’ultima legislatura ha partorito alcune risicate decisioni che non rispecchiano la mia idea politica: penso per esempio all’affossamento di una revisione seria e responsabile della legge sul CO2, oppure all’apertura all’esportazione di armi in paesi interessati da guerre civili. In Ticino c’è la possibilità concreta di…

  • Grazie del sostegno

    Dopo una lunga campagna elettorale, è il momento delle conclusioni e dei ringraziamenti. Grazie! Inizio con un grazie. La politica è fiducia: fiducia in un ideale, in un partito, in una persona, in delle competenze e dei modi di fare. Molta gente ha dato fiducia a me e al mio partito, e per questo posso solo ringraziare. Ora è tempo che questa fiducia venga ripagata sotto forma di lavoro e senso della responsabilità. Buon lavoro a tutti gli eletti e le elette! Un po’ di analisi: la lista, l’area e Mendrisio Il PS ha collezionato il 17.96% (+2.25%) dei voti di lista al Consiglio di Stato, confermando ampiamente il suo…

  • Interrogazione”Per un arredo urbano sostenibile e di qualità”

    Insieme ai colleghi Gabriele Manzocchi (IaS) e Andrea Stephani (I Verdi) abbiamo presentato la seguente interrogazione, che intende suggerire spunti per un arredo urbano migliorato. Inizialmente l’atto voleva essere presentato sotto forma di mozione, ma dopo alcuni problemi di ricevibilità l’abbiamo convertito in interrogazione. 01/04/2019

  • La bilancia rosso-verde per il clima

    Articolo apparso sul Corriere del Ticino, 20/03/2019. L’allarme ecologico suona, nuovamente. Suona da almeno 50 anni, se prendiamo come riferimento il pionieristico – seppur impreciso – appello del Club di Roma. È suonato ancora anche lo scorso anno, con il rapporto speciale dell’IPCC sugli scenari superiori agli 1.5 gradi di aumento di temperatura rispetto ai valori preindustriali (limite fissato alla COP21 di Parigi da quasi duecento Nazioni, tra cui la Svizzera). Un rapporto dalle previsioni nefaste per il clima e per l’uomo: perdita di biodiversità terrestre e marina, rischi legati alla salute umana, alla sicurezza alimentare e all’offerta di acqua dolce. Qualcosa di più preciso, certo, ma niente di nuovo.…