• Interrogazione: Quale sicurezza antincendio a Mendrisio?

    Interrogazione posta il 16 ottobre 2019 a nome del gruppo di IaS. La prevenzione antincendi è fondamentale per garantire la sicurezza sul territorio del nostro Comune. Purtroppo in Ticino, contrariamente alla maggioranza dei Cantoni, non esiste un Istituto cantonale di assicurazione incendi che effettui l’importantissimo lavoro di prevenzione (v. sito Associazione degli istituti cantonali di assicurazione – AICA). Di fatto il Canton Ticino scarica sui Comuni le responsabilità maggiori di controllo del rispetto delle norme antincendio. Intervistato da LaRegione, l’ingegner Daniel Conti – membro del Comitato Associazione dei tecnici riconosciuti antincendio (Atra) – rileva la mancanza d’informazione e la resistenza di parte dei proprietari di immobili nell’assumere i costi necessari…

  • Grazie del sostegno

    Dopo una lunga campagna elettorale, è il momento delle conclusioni e dei ringraziamenti. Grazie! Inizio con un grazie. La politica è fiducia: fiducia in un ideale, in un partito, in una persona, in delle competenze e dei modi di fare. Molta gente ha dato fiducia a me e al mio partito, e per questo posso solo ringraziare. Ora è tempo che questa fiducia venga ripagata sotto forma di lavoro e senso della responsabilità. Buon lavoro a tutti gli eletti e le elette! Un po’ di analisi: la lista, l’area e Mendrisio Il PS ha collezionato il 17.96% (+2.25%) dei voti di lista al Consiglio di Stato, confermando ampiamente il suo…

  • Interrogazione”Per un arredo urbano sostenibile e di qualità”

    Insieme ai colleghi Gabriele Manzocchi (IaS) e Andrea Stephani (I Verdi) abbiamo presentato la seguente interrogazione, che intende suggerire spunti per un arredo urbano migliorato. Inizialmente l’atto voleva essere presentato sotto forma di mozione, ma dopo alcuni problemi di ricevibilità l’abbiamo convertito in interrogazione. 01/04/2019

  • Discorso Congedo Paternità

    Discorso pronunciato in occasione del dibattito legislativo sul congedo paternità, che si basa su una mozione interpartitica proposta da Insieme a Sinistra. La mozione è stata accolta! 01/04/2019. Signor sindaco, egregio presidente, egregi municipali, care colleghe, cari colleghi, Mi accodo alle tante motivazioni di carattere economico e sociale enunciate finora in favore di un congedo paternità dignitoso, senza tuttavia stare a ripeterle. Desidero però entrare nel merito della distinzione tra rapporto di minoranza e di maggioranza: 20 giorni di congedo finanziato dal Comune, oppure 10 giorni di congedo finanziato e 10 di congedo non stipendiato? Il rapporto di minoranza motiva la sua proposta dichiarando di non voler favorire in modo…

  • INTERROGAZIONE “Le vie en rose”: coniughiamo al femminile le piazze e le vie di Mendrisio

    Solo quindici vie presenti sul territorio ticinese sono intitolate a personalità femminili, contro il migliaio dedicato invece a personaggi maschili. Una sproporzione che secondo Susanna Castelletti dell’Associazione Archivi Riuniti delle Donne Ticino (Aardt), intervistata a pagina 28 dell’edizione del 28 settembre 2018 del quotidiano “20 Minuti”, non è spiegabile con una mancanza di profili femminili meritevoli di considerazione. Interrogazione, primo firmatario Andrea Ghisletta.

  • Mozione interpartitica per un vero congedo paternità, per una politica della famiglia moderna e rispettosa della parità di genere nel Comune di Mendrisio

    Sono stato cofirmatario della “Mozione interpartitica per un vero congedo paternità, per una politica della famiglia moderna e rispettosa della parità di genere nel Comune di Mendrisio” (prima firmataria Françoise Gehring), che chiede l’introduzione di un congedo paternità di 20 giorni per la nascita o l’adozione di un figlio per i dipendenti della Città. Una misura al passo con i tempi e assolutamente necessaria. La mozione è stata accettata il 01/04/2019, con un mio discorso al plenum.

  • I giovani al Centro

    Articolo apparso su LaRegione, . In occasione della discussione dicembrina sui preventivi 2018 ci sarà sicuramente spazio per ragionare sul futuro del Centro giovani di Mendrisio, la cui chiusura è avanzata da alcuni gruppi politici. Nonostantealcuni contributi sui media propongano talvolta scenari desertici all’ex FOFT, le cifre fornite dal municipio indicano una buona ripresa delle frequentazioni. Il Centro è stato teatro di buone iniziative, penso al murolibero – molto apprezzato dai giovani e con ricadute anche fuori del Centro come i murales dipinti nei sottopassi di Piazza del Ponte e Capolago stazione – o al progetto “Bilancio X ME” che ha tematizzato l’indebitamento eccessivo, anche se forse non è ancora…

  • Per l’introduzione di easyvote a Mendrisio

    “Easyvote” è un programma coordinato dalla Federazione svizzera dei parlamenti dei giovani (FSPG), che si prefigge di aumentare il tasso di partecipazione dei giovani tra i 18 e 25 anni a votazioni ed elezioni. Il programma easyvote si autofinanzia per il 70%. Il restante 30% del finanziamento proviene dai contributi di Confederazione, cantoni, fondazioni, associazioni e donazioni private. Mozione, primo firmatario Andrea Ghisletta. La mozione è stata accolta, vedi MM 64/2018.

  • Buonanotte Sagra dell’Uva

    Interpellanza cofirmata dai colleghi Padlina, Stephani e Tela riguardo alla nuova concezione di “Sagra del Borgo” e alle disposizioni dell’ordinanza municipale numero 7.7.90.01 del 4 aprile 2017. Interpellanza, primo firmatario Andrea Ghisletta.

  • Il futuro del Centro giovani

    Da qualche tempo il Centro giovani è oggetto di attenzione e prese di posizione sulla stampa e non solo. Un interesse purtroppo non volto a un suo eventuale miglioramento ma a chiederne la chiusura. Giancarlo Cortesi, già capo dicastero Politiche sociali, ha prontamente rintuzzato due articoli apparsi sull’Informatore, riportando entro i giusti limiti in particolare l’aspetto dei costi e ricordando che quanto si spende per attività in favore dei giovani va annoverato tra gli investimenti e non tra i costi. Interpellanza, prima firmataria Grazia Bianchi.